THE PROJECT

EU INITIATIVES

POLICY RECOMMENDATIONS

NEWS

TRAINING MENU

FRAMEWORK FOR PEDAGOGICAL DIGITAL COMPETENCES

Qualifications Framework

Curriculum

Teachers Consultation

PEDAGOGICAL DIGITAL STRATEGIES FOR SCHOOLS

DigiComp

Guide for School Leaders

LITERATURE REVIEW

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE

L'Università degli Studi di Firenze (UniFi) è un importante e influente centro di ricerca e formazione superiore in Italia, con 1.800 docenti e ricercatori interni, 1.600 tecnici e amministrativi e oltre 1.600 assistenti di ricerca e dottorandi. Offre un'ampia gamma di programmi di studio a vari livelli e in tutte le aree del sapere. 126 corsi di laurea, organizzati in 10 Scuole, con una popolazione di circa 51.000 iscritti, di cui 1/4 provenienti da fuori Toscana. Le lauree rilasciate ogni anno a Firenze sono oltre 9.000. L'Università di Firenze ha una naturale vocazione internazionale e lo sviluppo dell'internazionalizzazione è una delle sue priorità strategiche. È uno dei più grandi e produttivi sistemi di ricerca pubblica in Italia, grazie al numero di ricercatori che operano in un'ampia gamma di settori disciplinari, all'intensa partecipazione a programmi di ricerca di rilevanza nazionale e internazionale e ai significativi risultati scientifici raggiunti. Fondi esterni sostengono le attività di ricerca e di trasferimento delle conoscenze. Ciò qualifica l'UniFi come una moderna Università di ricerca e ne spiega l'eccellente posizione nelle classifiche nazionali e mondiali. Il Dipartimento di Scienze della Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia ((FORLILPSI) dell'Università di Firenze è composto da circa 50 studiosi, tra professori ordinari e associati, e altrettanti assistenti e ricercatori. In termini di ricerca e produzione di conoscenza, particolare interesse è rivolto al benessere individuale, relazionale, sociale e ambientale; alla costruzione di servizi sociali, sanitari ed educativi basati sulle evidenze culturali, giuridiche e scientifiche e sui bisogni emergenti della società civile; allo sviluppo di approcci innovativi all'insegnamento e all'apprendimento con particolare attenzione all'uso dei media digitali e alla promozione dell'alfabetizzazione mediatica e digitale; al sostegno della ricerca e della formazione in contesti interculturali per promuovere l'equità, l'inclusione sociale e la cittadinanza democratica. Maria Ranieri, direttrice del Laboratorio di Tecnologie dell’Educazione (LTE) (https://www.lte.unifi.it/), ha contribuito attivamente come ricercatrice allo sviluppo del rapporto del JRC dell'UE e di altre pubblicazioni rilevanti sull'argomento.

Learn more about us: